Regione Veneto

Capodanno a Portogruaro, un successo il concerto in piazza

Pubblicato il 1 gennaio 2019 • Manifestazioni Piazza della Repubblica, 30026 Portogruaro VE, Italia

Capodanno a Portogruaro, un successo il concerto in piazza con oltre 4000 persone

 

Per il quarto anno consecutivo, l'amministrazione comunale di Portogruaro ha deciso di organizzare il Capodanno in Piazza della Repubblica.

 

Anche questa volta la serata è stata un successo: oltre 4000 persone si sono riunite in Piazza per festeggiare insieme l'arrivo del nuovo anno. Sul palco allestito nel centro cittadino si sono susseguiti il dj-set a cura del duo “War-Maz” e il concerto della band "Absolute five". La serata è andata in onda in diretta in una nota emittente locale.

 

"Un successo", ha commentato Sergio Montico, il presidente della Pro Loco di Portogruaro, che ha organizzato l'evento insieme al Comune. "I dj, prima, e il gruppo, poi, sono stati fantastici. Il pubblico, composto da tante famiglie e tanti ragazzi, è rimasto in piazza fino alle 2.30. Un grande momento di condivisione per la nostra città, a dimostrazione che le manifestazioni pubbliche dedicate a tutti e ben pubblicizzate possono creare momenti di festa memorabili nella comunità".

 

"Ci auguriamo che i cittadini in piazza e quelli che hanno potuto seguire la diretta in tv abbiano apprezzato ciò che abbiamo organizzato durante le festività natalizie, in particolare per la notte di Capodanno”, ha dichiarato il Sindaco Maria Teresa Senatore. “Le attività che sono state organizzate sono indirizzate a tutte le fasce d'età, e per tutti i gusti. Molto importante anche il concerto di Capodanno organizzato quest'oggi al Teatro Russolo, insieme alla Fondazione Santa Cecilia. Un appuntamento tradizionale che non poteva mancare nel programma.

 

Portogruaro è una città di cultura, di musica, di artigianato, di commercio: tante vocazioni, e tutte da valorizzare. Grande comunità, grande volontariato, ma soprattutto: tanti, tantissimi giovani, come quelli che si sono riuniti in piazza la scorsa notte, e che devono essere ascoltati perché sono il nostro futuro".