Regione Veneto

Situazione medicina di base a Giussago

Pubblicato il 20 giugno 2017 • Sociale

L’Amministrazione Comunale ha appreso nella giornata di lunedì 19 giugno della scelta improvvisa, ma in accordo con l’Azienda ULSS 4, del dott. Farmani di spostarsi presso un ambulatorio di Cesarolo lasciando scoperto l’ambulatorio nella frazione di Giussago.

L’Amministrazione Comunale, pur non essendo di sua competenza intervenire nella vicenda, ha preso contatti con l’Azienda ULSS 4 e con i medici della medicina di gruppo integrata di Portogruaro – Lugugnana e ha comunque caldeggiato azioni adeguate per venire incontro alle esigenze dei cittadini di Giussago.

L’Amministrazione Comunale, per sua parte, continuerà a mettere a disposizione i locali dell’ambulatorio di Giussago.

I pazienti precedentemente affidati al dott. Farmani dovranno iscriversi presso altro medico disponibile a Portogruaro o a Concordia Sagittaria. Due medici di Lugugnana della medicina di gruppo a cui afferiva il dott. Farmano possono accogliere nelle loro liste ancora circa 300 pazienti. Un medico di Lugugnana ha dichiarato la propria disponibilità ad aprire temporaneamente una volta a settimana l’ambulatorio di Giussago fino alla risoluzione dei problemi.

In ogni caso i pazienti interessati potranno rivolgersi agli sportelli del distretto di Portogruaro in via Zappetti per il cambio medico e, per i problemi sanitari, alla medicina di gruppo integrata di Portogruaro (viale Trieste 38, tel. 0421 394069) e agli ambulatori di Lugugnana (via Fausta 116, tel. 0421 242104).