Regione Veneto

Iniziative mese di novembre contro la violenza sulle donne

Pubblicato il 17 novembre 2016 • Sociale

L’Amministrazione Comunale di Portogruaro, con il sostegno della Regione Veneto, ed in sinergia con molti partner che hanno voluto aderire, sostenere e collaborare fattivamente alla realizzazione del programma delle iniziative (Coop. L’Arco, Soroptimist International Club di San Donà di Piave-Portogruaro, Confartigianato, Confcommercio, CNA Venezia), ha programmato tre eventi in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre.

L’obiettivo è quello di far sapere a tutti e, soprattutto, alle donne che subiscono o hanno subito violenze psicologiche e fisiche, che esiste una rete di servizi nel territorio che può aiutare e risolvere anche casi urgenti di richiesta di aiuto tramite numeri dedicati.

 

Durante questa settimana verranno distribuiti nei panifici e negli altri negozi aderenti all’iniziativa 30.000 sacchetti di carta per far conoscere, in maniera capillare, il numero nazionale gratuito antiviolenza 1522 (attivo 24 ore su 24) ed il recapito telefonico del Centro di Ascolto di Portogruaro 331.131.06.36, gestito dalla cooperativa L’Arco.

Sabato 19 novembre alle ore 17.45 a Palazzo Altan Venanzio si terrà  una conferenza che tratterà i temi del femminicidio, degli abusi e delle pari opportunità durante la quale verrà presentato il libro “Perché? Una storia vera” di Anna Agostiniani.

Giovedì 24 novembre alle ore 21.00, nella Sala Consiliare del Municipio, si terrà la presentazione dell’ultimo libro della scrittrice Sveva Casati Modignani, “Dieci e lode”. Per concludere, venerdì 25 novembre alle ore 21.00 al Teatro Comunale L. Russolo, andrà in scena la prima assoluta dello spettacolo “Rosso. Io non voglio fallire” tratto dal libro di Serenella Antoniazzi.

Anche quest’anno il Comune di Portogruaro aderisce alla campagna “Posto occupato”.

“È importante ricordare la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, ma il lavoro continua per tutto l'anno – afferma l’Assessore Fogliani - attraverso la sensibilizzazione nelle scuole, l’attività della locale rete anti violenza in tutto il territorio e, in generale, l’accrescimento della consapevolezza riguardo questo problema che affligge la società moderna.”