Regione Veneto

Bilancio della 32esima edizione della Fiera

Pubblicato il 28 novembre 2017 • Economia

Bilancio della 32esima edizione della Fiera di Sant’Andrea 

Domenica 26 novembre, giornata di chiusura della Fiera di S.Andrea, al cessare delle precipitazioni, il centro storico è stato invaso da un fiume di persone desiderose di passare qualche momento di divertimento, partecipare agli eventi in programma, godersi un’ottima degustazione delle stagionalità del territorio piuttosto che fare acquisti tra i prodotti delle bancarelle. Si è chiusa pertanto con un bilancio positivo la 32esima edizione della Fiera, sebbene il tempo non abbia di certo aiutato: pioggia e freddo hanno tentato di fermare le migliaia di persone che abitualmente fanno visita alla manifestazione, ma senza riuscirci.

Un’edizione dai grandi numeri, questa del 2017, che tra domenica 19, sabato 25 e domenica 26 novembre ha visto la presenza di circa 400 espositori ed un programma di eventi ed attività fitto di iniziative: mostre, visite guidate, convegni ed esposizioni, mercatini e solidarietà, degustazioni, artigianato artistico, street food, fiera mercato e curiosità di settore, associazioni e produzioni locali, agricoltura e arte.

«Degna di rilievo è stata quest’anno la scrupolosa applicazione della direttiva Gabrielli con un  servizio di sicurezza e vigilanza puntuale, preciso ed efficace – commenta il Sindaco di Portogruaro, Maria Teresa Senatore – che tramite le Forze dell’Ordine, la Polizia Locale, i Volontari della Protezione Civile e della Protezione Civile dei Lagunari e la Croce Rossa ha consentito un tranquillo e regolare svolgimento della fiera e un controllo diurno e notturno delle aree adibite alla manifestazione e dei punti di accesso; a tutti loro va il nostro ringraziamento anche per la  professionalità e capacità sinergica dimostrata nel dare attuazione al piano di emergenza».

«Novità assoluta  – aggiunge il presidente di Confartigianato Imprese Veneto Orientale, Siro Martin – è stato poi il Borgo dell’Artigianato, in cui Confartigianato ha riunito l’eccellenza locale per proporla al territorio, ed ove campeggiavano anche le auto d’epoca del Club Serenissima l’immagine di una delle quali è stata messa a disposizione della promozione della Fiera stessa».

Un ringraziamento speciale gli organizzatori e l’Amministrazione comunale lo rivolgono infine a tutte le imprese e gli espositori che hanno risposto in maniera partecipata alla principale kermesse fieristica del Veneto orientale.

L’appuntamento è quindi alla 33esima edizione, targata 2018, con l’augurio di poter continuare a promuovere al meglio la tradizione e l’innovazione del nostro territorio.