Regione Veneto

Attivita’ Interporto di Portogruaro

Pubblicato il 16 dicembre 2016 • Economia

Continua la crescita dell’Interporto di Portogruaro!

La Società Interporto di Portogruaro continua a svilupparsi e si avvia a concludere un altro anno con segno positivo sia di risultati che di volume di affari. Ma a fine anno la corsa accelera grazie ad un nuovo accordo di servizi logistici  con una importante Azienda Industriale locale. Il considerevole aumento sia delle merci stoccate che dei flussi ha portato infatti la società a locare ben 17.000 mq di magazzini presso le strutture dell’ East Gate Park.

D'altronde questo è il compito degli Interporti, favorire lo sviluppo delle attività produttive del territorio, integrandosi con esse favorendo con i suoi servizi e le sue strutture i flussi delle merci. Merci in importazione ed esportazione attraverso i porti del “Nord Adriatico” e quello di Venezia prima di tutti, ma anche con la distribuzione sia a carattere locale che Europeo.

Ed è proprio su scala Europea che, grazie agli eccellenti collegamenti stradali e ferroviari e certo non ultime le competenze maturate, che l’Interporto riceve e instrada le merci che Vi transitano.

Quest’anno saranno ben 500 i treni che ogni giorno vediamo partire ed arrivare sia dall’Italia che da mezza Europa,  a testimoniare anche la grande attenzione all’ambiente attraverso un traffico intermodale che percentualmente ha pochi uguali negli altri Interporti.

La struttura è formata da  120.000 metri quadrati di piazzale, di cui 55.000 attrezzati. E’ servita da 8 binari e un magazzino di circa 8.000 metri quadrati anch’esso servito da un binario per il carico/scarico al coperto. Realizzato a campata unica di 12 metri d’altezza la struttura è nata proprio per svolgere tutti i servizi a supporto del trasporto ferroviario, stradale e combinato combinandoli con la gestione delle merci e delle spedizioni.

Con l’apertura all’East Gate Park aumentano le capacità di utilizzo delle risorse ma soprattutto si danno risposte alle richieste di maggiori servizi alle aziende che non si limitano più al solo Portogruarese.

Importante è stato il contributo all’incremento dell’attività derivante dalla sottoscrizione  del protocollo d’intesa per il progetto City Logistics per la distribuzione finale delle merci a sevizio del comparto turistico dell’Alto adriatico, che ha coinvolto i Comuni di Portogruaro, Caorle, San Michele al Tagliamento, Lignano Sabbiadoro, Fossalta di Portogruaro, Il Polo di Innovazione Strategica (POLINS), l’Interporto di Portogruaro, l’Autoparco SAVO e l’Eastgate Park, questi ultimi soggetti imprenditori interessati allo sviluppo del progetto.

Continua la crescita dell’Interporto di Portogruaro!

La Società Interporto di Portogruaro continua a svilupparsi e si avvia a concludere un altro anno con segno positivo sia di risultati che di volume di affari. Ma a fine anno la corsa accelera grazie ad un nuovo accordo di servizi logistici  con una importante Azienda Industriale locale. Il considerevole aumento sia delle merci stoccate che dei flussi ha portato infatti la società a locare ben 17.000 mq di magazzini presso le strutture dell’ East Gate Park.

D'altronde questo è il compito degli Interporti, favorire lo sviluppo delle attività produttive del territorio, integrandosi con esse favorendo con i suoi servizi e le sue strutture i flussi delle merci. Merci in importazione ed esportazione attraverso i porti del “Nord Adriatico” e quello di Venezia prima di tutti, ma anche con la distribuzione sia a carattere locale che Europeo.

Ed è proprio su scala Europea che, grazie agli eccellenti collegamenti stradali e ferroviari e certo non ultime le competenze maturate, che l’Interporto riceve e instrada le merci che Vi transitano.

Quest’anno saranno ben 500 i treni che ogni giorno vediamo partire ed arrivare sia dall’Italia che da mezza Europa,  a testimoniare anche la grande attenzione all’ambiente attraverso un traffico intermodale che percentualmente ha pochi uguali negli altri Interporti.

La struttura è formata da  120.000 metri quadrati di piazzale, di cui 55.000 attrezzati. E’ servita da 8 binari e un magazzino di circa 8.000 metri quadrati anch’esso servito da un binario per il carico/scarico al coperto. Realizzato a campata unica di 12 metri d’altezza la struttura è nata proprio per svolgere tutti i servizi a supporto del trasporto ferroviario, stradale e combinato combinandoli con la gestione delle merci e delle spedizioni.

Con l’apertura all’East Gate Park aumentano le capacità di utilizzo delle risorse ma soprattutto si danno risposte alle richieste di maggiori servizi alle aziende che non si limitano più al solo Portogruarese.

Importante è stato il contributo all’incremento dell’attività derivante dalla sottoscrizione  del protocollo d’intesa per il progetto City Logistics per la distribuzione finale delle merci a sevizio del comparto turistico dell’Alto adriatico, che ha coinvolto i Comuni di Portogruaro, Caorle, San Michele al Tagliamento, Lignano Sabbiadoro, Fossalta di Portogruaro, Il Polo di Innovazione Strategica (POLINS), l’Interporto di Portogruaro, l’Autoparco SAVO e l’Eastgate Park, questi ultimi soggetti imprenditori interessati allo sviluppo del progetto.